Una tren­ti­na di pro­get­ti im­mo­bi­lia­ri so­spe­si dal­le FFS

La decisione sarebbe causata dalle difficoltà finanziarie causate dal coronavirus. I progetti resteranno fermi fino a che il finanziamento non sarà assicurato.

Data di pubblicazione
26-01-2021

Le Ferrovie federali svizzere (FFS) sospendono una trentina di progetti immobiliari in Svizzera per motivi finanziari causati dalla crisi del coronavirus. Questi saranno bloccati fino a quando il finanziamento non sarà assicurato, hanno comunicato oggi le FFS, precisando che il taglio ammonta a circa 700 milioni di franchi per gli anni 2021-2025.

Questa decisione – si legge nel comunicato – è necessaria per consentire alle FFS di tornare gradualmente all'indice di copertura del debito previsto dal Consiglio federale.

I progetti direttamente interessati dalla sospensione al momento sono Renens-Prilly, Central Malley Aire A + Aire B; Renens Quai Ouest, Bâtiment Est; Bern Neubau Bollwerk 2-8; Zürich Elvetino Limmatstrasse; Zürich Wollishofen Bahnhofplatz; Horgen Oberdorf; Winterthur Stellwerk II. Nei prossimi mesi – si legge nel comunicato – saranno gradualmente sospesi circa trenta altri progetti in tutta la Svizzera.

Non sono invece interessati da questa misura i progetti di investimento con contratti di locazione in vigore o altri obblighi vincolanti, che saranno realizzati come concordato. Verranno ultimati anche i progetti in fase di costruzione. I progetti sospesi saranno ripresi non appena il loro finanziamento sarà di nuovo garantito.

A causa della crisi del coronavirus le FFS si trovano in una situazione finanziaria critica. Lo scorso anno, la Confederazione ha aumentato il limite di credito a breve termine di 550 milioni di franchi a copertura delle carenze di liquidità. Inoltre, Confederazione e Parlamento hanno licenziato un messaggio urgente allo scopo di ammortizzare la perdita di entrate delle imprese di trasporto dovuta alla pandemia nei settori che beneficiano dell'indennità, ossia Infrastruttura, Traffico regionale e Traffico merci.

D'altro canto, le FFS si fanno carico della perdita di entrate nei settori che non beneficiano dell'indennità, come Traffico a lunga percorrenza e Immobili. Per stabilizzare la grave situazione finanziaria, d'accordo con la Confederazione l'azienda ha quindi deciso di ridurre il volume degli investimenti a medio termine in progetti immobiliari.

Per approfondimenti sui progetti immobiliari delle FFS, sfoglia «TRACÉS» 2019/23-24, Les CFF fai­seurs de cen­tres, e il dossier digitale Aree FFS: da infrastrutture a città.

Etichette