Costruire in pietra: l’altro moderno e il contemporaneo

«La pietra tagliata di fresco è chiara, calda, giallo ocra, con il tempo diventa grigia e dorata. La luce sembra depositarvi i colori del prisma, ricomposti in scala di grigio, impregnati di sole. I blocchi bruti strappati al terreno, calibrati e scalpellati diventano materiali nobili; ogni colpo, ogni frammento, sono testimoni dell’energia e della perseveranza». Fernand Pouillon, 1964.

Mercedes Daguerre Direttrice Archi

Comprare questo articolo

Teaser

Comprare direttamente l’articolo
Comprare abbonamento online
Studio / Ricerca 1 Mese
6 Mesi
1 Anno

Articoli affini

ARCHIVIO: Le edizioni dal 2013

Abbonarsi Archivio