La di­gi­ta­liz­za­zio­ne al cen­tro del nuo­vo per­cor­so for­ma­ti­vo del­l'H­SLU

A partire dall'autunno il Dipartimento Technik & Architektur della Hochschule Luzern si confronterà con la digitalizzazione lanciando un nuovo programma interdisciplinare di Bachelor in Costruzione digitale. Un'importante integrazione per la sua offerta formativa.

Data di pubblicazione
20-05-2020
Tina Cieslik
Redattrice Architettura/Architettura d'interni TEC21

Negli ultimi anni la digitalizzazione si è fatta strada nell'edilizia, che si è dimostrata assai più rapida nell'assimilare le novità tecnologiche rispetto ai percorsi formativi a lei dedicati. Per le università, modificare dei corsi di studio consolidati rappresenta una sfida; è dunque acuta la necessità di aprire nuove vie verso il mondo virtuale nell'ambito della formazione superiore e della formazione continua.

La Hochschule Luzern (Scuola universitaria professionale di Lucerna) vuole offrire ai suoi studenti interessati alle discipline costruttive gli strumenti per contribuire attivamente alla svolta digitale. Come ha osservato il co-direttore Markus Weber nel corso della conferenza stampa del 19 maggio, tramite la digitalizzazione i processi di costruzione e progettazione stanno trovando nuove fondamenta: non si basano infatti più sui documenti ma sui dati. Ciò significa che la progettazione copre ora l'intero ciclo di vita di un edificio, creando numerose nuove professioni. E questo richiede nuove competenze digitali.

La HSLU è quindi la prima università della Svizzera tedesca a offrire il nuovo corso di studio «Digital Construction», che permette agli studenti di acquisire competenze in ambito digitale, oltre che professionale.

Più competenze, nessuna concorrenza

Il corso di studi, che abbraccia le tre discipline Architettura (Bachelor of Arts), Ingegneria civile e Tecnica degli edifici (entrambe Bachelor of Science), inizierà nell'autunno 2020 con 25-30 studenti e andrà ad integrare i corsi di laurea esistenti in Architettura, Interior Design, Ingegneria civile e Ingegneria edile – Energia nell'edilizia. Non si pone quindi in concorrenza con le altre formazioni: gli studenti frequenteranno moduli delle discipline "classiche" della costruzione e lavoreranno inoltre in gruppo a progetti interdisciplinari. Particolare attenzione sarà dedicata agli aspetti pratici.

Come sottolineato nel corso della conferenza stampa da Markus Mettler, CEO di Halter AG, se in futuro l'attuale modello gerarchico passerà in secondo piano a causa della digitalizzazione, saranno necessarie nuove competenze sociali e di leadership: «Saranno le persone a fare la differenza nel confronto con la digitalizzazione».

A partire dall'autunno 2020, la Hochschule Luzern offrirà nuovi corsi di studio: oltre al programma Costruzione digitale, ne sarà lanciato uno in Ingegneria digitale. Trattandosi di un corso di studio basato sui dati, «Digital Engineering» abbinerà alla formazione ingegneristica le conoscenze necessarie per acquisire e valutare i dati digitali.

Articoli correlati