L'an­ten­na di Ar­be­do-Ca­stio­ne

Stazione a scopi multipli

Uno dei tre progetti che vanno a comporre la «costellazione» delle antenne dei fratelli Guscetti.

Data di pubblicazione
30-03-2021

Adagiata sul pianoro naturale situato ai piedi del Monte d’Arbino, la costruzione si adatta alla morfologia grazie all’articolata composizione volumetrica. La necessità di dover completare la rete dei ponti radio proveniente dal Monte Castello nella zona del Bellinzonese e della Mesolcina ha dettato la scelta di posizionare l’impianto in prossimità dell’abitato di Arbedo-Castione. L’edificio, realizzato con muratura in pietra naturale, maschera la propria dimensione inserendosi nel contesto paesaggistico locale. La composizione volumetrica e la scelta accurata dei dettagli costruttivi impreziosisce l’edificio a vocazione tecnica. Durante l’ultimo ammodernamento i volumi sono stati leggermente modificati seguendo la matrice progettuale originale. L’antenna radio dalla forma essenziale, che poggiava su questo basamento litico, è stata smontata. Il progetto originale, molto schematico, è stato affinato a più riprese fino a raggiungere l’apprezzata forma finale, dove il gioco di volumi va a caratterizzarne il contenuto.

280 m.s.m.

Accesso tramite ascensore da via San Paolo, sentiero dalla località el Pian dala Selva. Cartina 1:50’000 Val Verzasca, 2’723’775 / 1’118’714

Anno costruzione 1975-1985, ammodernamento 2018

Tutti i testi della raccolta «Picchi artificiali»

«Archi» 1/2021 può essere acquistato quiQui si può leggere l'editoriale con l'indice del numero.