Il va­lo­re ag­gi­un­to sot­to il tet­to

Rinnovo e sopraelevazione di un edificio residenziale a Zurigo-Altstetten

Publikationsdatum
15-11-2018
Revision
15-11-2018

La Fondazione per il mantenimento di prezzi convenienti per spazi abitativi e commerciali (PWG) della città di Zurigo ha ristrutturato una schiera di case, sopraelevandole di un piano. Lo spazio abitativo dell’ampliamento finanzia l’intera operazione.

Una ristrutturazione senza forte rumore e senza tanta polvere? Nel quartiere di ­Altstetten, la Fondazione per il mantenimento di prezzi convenienti per spazi abitativi e commerciali (PWG) della città di Zurigo ha sopraelevato una fila di case a schiera di 70 anni fa. Per gli abitanti delle 21 unità abitative sottostanti è stato sopportabile, da un lato perché i tempi di realizzazione si sono limitati a nove mesi. Dall’altro perché la sopraelevazione con moduli prefabbricati in legno ha potuto essere realizzata con efficienza e senza intoppi. La committenza ha inoltre preteso prodotti privi di solventi.

I sei nuovi appartamenti mansardati hanno dimensioni compatte, da 2 ½ a 4 ½ locali, e uno spazio abitativo soppalcato. Con logge e lucernari si crea un riferimento all’esterno. L’involucro esterno della nuova sopraelevazione è composto da costruzioni intelaiate in legno ben isolate, esenti da qualsiasi onere di ur­banizzazione: tutte le condotte, tutti i ­canali e i tubi dell’elettricità, dell’acqua e dell’impianto di ventilazione sono stati inseriti nella soletta massiccia esistente o nella controsoffittatura del corridoio.

Per migliorare il bilancio energetico dell’intera fila di case, la committenza ha posto anche condizioni aggiuntive. L’approvvigionamento energetico è stata pertanto modificato in senso ecologico: la caldaia a gas preesistente serve ormai solo come supporto nelle giornate molto fredde. Per la maggior parte del tempo soltanto i collettori solari e una pompa di calore aria/aria forniscono l’energia di base per l’acqua calda sanitaria. Inoltre, l’involucro esterno preesistente su tre piani è stato dotato di isolamento, che ha portato alla certificazione Minergie. Anche la nuova serie di balconi è speciale: travi, pilastri e ringhiere non sono come di consueto in legno di abete rosso, ma sono stati realizzati in faggio nostrano. Questo tipo di legno, a causa dell’esubero di offerta, deve essere spesso esportato o utilizzato per finalità di scarso rilievo.

I 21 appartamenti già esistenti sono rimasti inalterati; la parte principale del rifinanziamento di questa ristruttura­zione riguarda i sei nuovi appartamenti mansardati. I prezzi dei loro affitti si mantengono tuttavia nei limiti della convenienza: il costo mensile degli appartamenti mansardati si aggira tra 1300 (2 ½ locali) e 2100 franchi (4 ½ locali) netti. La fondazione ha acquistato l’immobile residenziale a Zurigo Altstetten nel 2010 e, dopo aver preso in esame varie strategie, lo ha ristrutturato cinque anni dopo.

 

Committenza: Fondazione per il mantenimento di prezzi convenienti per spazi abitativi e commerciali (PWG) della città di Zurigo
Architettura: Kämpfen für Architektur, Zurigo
Tipologia: abitazione plurifamiliare (21 appartamenti) costruita nel 1948
Ristrutturazione: sopraelevazione, involucro dell’edificio; cambio di vettore energetico (fotovoltaico, pompa di calore aria-aria)
Indice energetico: 35 kWh/m2 (Minergie 2009)
Periodo: 2015–2016


Questo articolo è apparso nella pubblicazione «Immobili ed energia», un progetto in collaborazione con l'azienda di consulenza immobiliare Wüest Partner e con il sostegno di SvizzeraEnergia. Altri contributi sul tema sono pubblicati nell'e-Dossier.


 

Magazine

Verwandte Beiträge