As­seg­na­to il Pre­mio ita­lia­no di ar­chi­tet­tu­ra

Le vincitrici della prima edizione, promossa dal MAXXI di Roma e dalla Triennale di Milano, sono state annunciate il 30 giugno 2020: sono Francesca Torzo e Lucy Styles.

Publikationsdatum
02-07-2020

La prima edizione del Premio italiano di architettura, promosso dal MAXXI di Roma insieme alla Triennale di Milano, si è conclusa il 30 giugno con l'annuncio delle vincitrici. La giuria, composta dagli architetti Tatiana Bilbao, Simone Capra e Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, dall'artista Alfredo Jaar, dai ricercatori Marco De Michelis, e James Taylor-Foster, e poi da rappresentanti del MAXXI (Giovanna Melandri, presidente della Fondazione, e Pippo Ciorra, senior curator) e della Triennale (Stefano Boeri, presidente, e Lorenza Baroncelli, direttrice artistica), ha scelto i vincitori sulla base dei 6 progetti selezionati da un gruppo d'esperti a partire dalle 31 candidature proposte.

Francesca Torzo ha ottenuto il riconoscimento al miglior edificio o intervento realizzato negli ultimi tre anni per il progetto della Z33 House for Contemporary Art, Design and Architecture a Hasselt, in Belgio (2019); come scrive la giuria, «il progetto si è distinto per la capacità profonda di interpretare la storia dell’isolato e del tipo edilizio che lo occupa e per l’intelligenza spaziale ed espressiva mostrata nel configurarlo in uno spazio espositivo perfettamente adeguato alle esigenze contemporanee».

Lucy Styles è stata invece premiata in quanto miglior progettista under 40 per l'installazione Home Sweet Home, elaborata nell'ambito del progetto YAP Rome at MAXXI 2020, che «propone una nuova concezione di spazio domestico e mette in discussione la nostra idea di privacy e di proprietà. In questa casa coesistono e si intrecciano componenti spaziali e temporali contrastanti, spazi privati e luoghi pubblici, l’ordinario e lo straordinario».

Inoltre è stata assegnata una menzione d'onore a Cino Zucchi per i Lavazza Headquarters a Torino (2018), mentre il Premio alla carriera è andato a Renzo Piano.

I premiati sono stati annunciati nel corso di una cerimonia al MAXXI il 30 giugno 2020. Dal 2 luglio l'installazione Home Sweet Home potrà essere visitata nel corso degli eventi del palinsesto «Estate al MAXXI», mentre in ottobre i progetti premiati e i finalisti saranno presentati nel corso di una mostra al MAXXI.

La seconda edizione del Premio si svolgerà nel 2021 alla Triennale Milano.