Luo­ghi e ar­chi­tet­tu­re del ci­ne­ma

archi 2018 4

CHF 20.00
Print Date

La relazione architettura/cinema ha suscitato negli ultimi decenni un interesse crescente nell’analisi delle più varie sfumature di questo rapporto.

«Un insieme architettonico […] è un montaggio dal punto di vista dello spettatore in movimento […]. Anche il montaggio cinematografico è un modo di “collegare” in un unico punto – lo schermo – vari elementi (frammenti) di un fenomeno filmato in diverse dimensioni, da diversi punti di vista e da vari lati».
Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, 1937-41

Articoli principali:

  • L’architetto, la piazza, lo schermo e il proiettore, Mercedes Daguerre
  • Cinema | Architettura – Un’introduzione, Johannes Binotto
  • Le architetture per il Festival del Film di Locarno 1946-2018, Gabriele Neri
  • Idilli artificiali – La rappresentazione del Ticino al cinema, Sara Groisman
  • Da luogo a location, Sara Groisman intervista Nicola Pini
  • PalaCinema: ieri, oggi, domani, Gabriele Neri intervista Carla Speziali
  • Un commento sul concorso per il Palazzo del Cinema a Locarno, Paolo Fumagalli
  • PalaCinema, Locarno, AZPML
  • Sede Cineteca svizzera, Penthaz, EM2N
  • Cinema multisala Alésia, Parigi, Manuelle Gautrand Architecture