Stu­dio di ar­chi­tet­tu­ra a Ran­ca­te

Premio SIA Ticino 2020 – Menzione

«Si tratta di un’architettura estremamente compiuta, sobria, enigmatica, di forte flessibilità anche per un’eventuale riconversione a scopo residenziale». La giuria del Premio SIA Ticino 2020 presenta una delle opere menzionate: lo studio di architettura a Rancate commissionato e progettato dallo studio Stocker Lee Architetti.

Data di pubblicazione
06-02-2020

È un progetto particolarmente interessante in quanto originato dal deciso abbassamento interno della linea del suolo rispetto alla quota di campagna. Un atteggiamento che evidenzia l’interesse dei progettisti – in questo caso pure nel ruolo di committenti – nell’indagare il tema del contatto con il suolo dell’oggetto architettonico. Il fabbricato destinato alla funzione di atelier, pur contraddistinto da un carattere forte e preciso, si inserisce nel contesto residenziale in modo discreto e delicato creando uno spazio interno dall’atmosfera molto suggestiva. La luce connota questo ambiente introverso, non privo di solennità sacrale, circoscrivendo i suoi confini, ma allo stesso tempo il volume definisce in maniera precisa anche lo spazio esterno – qualificato dal verde circostante – che trova il modo di interagire positivamente con le costruzioni vicine.

L’involucro configurato come un grande tetto unitario ricoperto da elementi in laterizio di colore rosso brunito si stacca dal terreno attraverso una fascia vetrata continua che segna il perimetro del manufatto, separando il basamento dalla struttura lignea sovrastante tinteggiata di bianco; verso il cielo un lucernario incide un taglio di luce per tutta la lunghezza del colmo del tetto a due falde.

Vi è chiarezza compositiva e funzionale nel disegno della planimetria: il nucleo in calcestruzzo concentra la scala e i servizi lasciando completamente libero al piano terra la zona di lavoro dell’atelier.

L’uso raffinato dei materiali e della loro posa in opera rispecchia la soluzione strutturale concepita con economia e razionalità per avere un tempo rapido di esecuzione e di montaggio. All’interno, l’effetto di forte materialità creato dal basamento si diluisce progressivamente verso l’immaterialità della luminosità interna.

Si tratta di un’architettura estremamente compiuta, sobria, enigmatica, di forte flessibilità anche per un’eventuale riconversione a scopo residenziale.

Studio di architettura, Rancate, 2016-2019

 

committenti / progettisti
Stocker Lee Architetti, Rancate

Qui è possibile acquistare «Archi» 1/2020 e qui è pubblicato l'editoriale con l'indice del numero.