Hun­zi­kerare­al, Edi­fi­cio I

L'edificio dello studio di architettura Futurafrosch all'area Hunziker di Zurigo.

Publikationsdatum
21-02-2018
Revision
21-02-2018

Contesto

La cooperativa edile «mehr als wohnen» ha realizzato sull’area periferica della storica fabbrica Hunziker a Zurigo-Leutschenbach un grande progetto di sviluppo urbano e di ricerca abitativa. Sulla base di un piano urbanistico di livello superiore redatto dagli studi di architettura zurighesi Futurafrosch e Duplex Architekten, sono stati progettati circa 400 appartamenti in 13 singoli edifici attraverso una progettazione coordinata tra cinque Studi di architettura. Il progetto, innovatore dal punto di vista urbanistico e ecologico, promuove modi di vivere e di lavorare contemporanei e sostenibili e si promuove a diventare fulcro di identificazione di un quartiere in espansione. 

Programma

L’edificio I in Dialogweg 2 funge da prototipo per gli obiettivi di «mehr als wohnen»: La realizzazione di un attenta gestione delle risorse – sia che si tratti di utilizzo del territorio, di mobilità oppure di energia, in combinazione con concetti innovativi del convivere - è emblematica di una nuova concezione di sostenibilità e della costruzione di abitazioni di pubblica utilità nel XXI secolo.

Al centro del progetto sono posti la convivenza e la comunità abitativa in tutte le loro sfaccettature. Attorno al vano scala centrale, concepito come spazio cittadino ampliato, la tipologia degli appartamenti per famiglie è variegata, flessibile e adattabile. Alle classiche tipologie di appartamenti di 3.5 e 4.5 locali sono affiancati grandi appartamenti per la coabitazione di un numero massimo di dieci persone e appartamenti di tipo «Cluster» con moduli privati minimi per comunità abitative di diverso tipo.

Infine l’offerta abitativa variegata viene completata da tipologie monolocali e stanze affittabili temporaneamente..

Struttura

L’origine dell’ edifico è costituita dall’unità minima base, accuratamente formulata come area gestibile individualmente e con carattere di rifugio.

Grazie alle pareti portanti di questi nuclei, all’interno di essi è possibile una libera ripartizione degli spazi da due a tre camere da letto con o senza cucinino e servizi. Si realizza cosi un sistema flessibile di unità private e spazi comuni, che si lasciano combinare nelle più svariate e diverse unita abitative, e che possono essere riadattate durante il processo di rinnovamento dell’edificio.

Il carattere degli spazi interni viene definito dalla struttura portante lasciata completamente a vista. Mentre le superfici minerali sottolineano un’ espressione urbana degli spazi comuni, le superfici dei Cluster sono rivestite in legno massiccio rafforzando cosi il carattere introverso e l’atmosfera individuale delle stanze private.

Espressione

L'espressione dell’edificio e di tipo cittadino e vive della tensione dialettica tra il rigore dell’articolazione interna e i diversi riferimenti del contorno. La facciata si estende come una pelle sopra la costruzione mista in legno e calcestruzzo.  Gli elementi in calcestruzzo prefabbricati offrono un robusto passaggio verso lo spazio urbano mentre la facciata in scandole di Eternit/fibrocemento intercede con citazioni sottili tra urbanità e complesso residenziale periferico. Come un leggero ornamento, le cornici sporgenti delle finestre e le tende in tessuto articolano la lunga facciata con un ritmo che si inserisce nella scala dell’immagine del quartiere.

 

Committenza: Baugenossenschaft mehr als wohnen, Zurigo
Architettura: Futurafrosch, Architektur und Raumentwicklung GmbH 
Collaboratori: S. Frei, K. Gysel, S. Grigo (capi progetto), L. Weber, P. Cruz, J. Cevz, S. Müller 
Architettura del paesaggio: Müller Illien Landschaftsarchitekten, Zurigo
Direzione lavori: Steiner AG impresa totale, Zurigo 
Ingegneria civile: AF Toscano, Zurigo 
Ingegneria del traffico: IBV Hüsler AG, Zurigo 
Progetto impianti RVCS: 3-Plan Haustechnik AG, Kreuzlingen 
Consulenza antincendio: Makiol und Wiederkehr AG (costruzione in legno), Beinwil am See 
Fisica della costruzione: Mühlebach Partner AG, Winterthur 
Costruttore: Anliker AG Bauunternehmung, Zurigo / Sohm Holzbautechnik, Widnau 
Fotografia: Flurina Rothenberger; Karin Gauch, Fabien Schwartz 
Date: concorso 2009, progetto 2012, realizzazione 2015 
Pianificazione energetica: Lemon Consult AG, Zurigo
Certificazione o Standard energetico: 2000W Areal im Betrieb, costruito rispettando i criteri Minergie-P-ECO, non certificato 
Intervento e tipo edificio: Nuova costruzione, plurifamiliare 
Riscaldamento: Riscaldamento a distanza (calore di scarto dal centro di calcolo della città di Zurigo)

 

Verwandte Beiträge