Wohn­sied­lung Im Gut

Schiera di appartamenti in Gutsrasse 81-127, Zurigo. Un esempio di edilizia cooperativa.

Publikationsdatum
12-06-2014
Revision
29-12-2015

L’edilizia cooperativa della Gutstrasse si trova nelle immediate vicinanze del cimitero di Sihlfeld. Per il quartiere il cimitero è un luogo di sepolture ma allo stesso tempo, per il suo carattere e la sua condizione di parco, anche un luogo ricreativo fondamentale. Insieme con la fascia verde Triemli, il parco della Schulhaus Im Gut, l’Ämtlerwiese e il Fritschiwiese, questo cimitero forma parte di un sistema complessivo di spazi aperti e pubblici importante e prezioso per questa zona di città, rispetto al quale l’area della Bau Im Gut assume un ruolo e una posizione di primaria importanza.

La tipologia insediativa delle costruzioni attualmente esistenti possiede un carattere di Siedlung che la disposizione volumetrica proposta intende invece sostituire con spazi aperti pubblici dal carattere chiaramente più urbano. La giacitura dei nuovi volumi e il loro rapporto con il cimitero indica inoltre un approccio urbanistico che intende considerare fatti urbani di una scala maggiore nel disegno del sistema degli spazi aperti. Il piano di insediamento proposto per i nuovi corpi di fabbrica organizza al di là dei singoli confini parcellari gli spazi di collegamento e quelli ricreativi che caratterizzano questa parte di città. In un progetto di considerevoli dimensioni come questo giudichiamo importante analizzare criticamente, dal punto di vista urbanistico, le situazioni, le relazioni reciproche tra le parti, i confini e le funzioni della zona circostante i nuovi edifici, per definire nuovamente l’area urbana e il contesto. Si tratta perciò di una visione lungimirante che comprende riflessioni sul riordino, sull’accessibilità e la struttura degli spazi verdi e dei giardini per le famiglie del quartiere.

La salda disposizione dei corpi di fabbrica valorizza lo spazio stradale con un gesto generoso. Lo spazio stradale va ampliandosi dal filare di alberi del Boulevard sino alla ritmata sequenza dei corpi a un piano delle lavanderie posti tra una entrata e l’altra; il carattere aperto e urbano della strada integra la nuova costruzione, con la sua precisa identità, alla struttura del quartiere. Sul lato del giardino, a sud, gruppi di alberi ordinati liberamente assicurano ombra e creano luoghi di intimità. Lo spazio del giardino si fonde inoltre con il parco di pertinenza del complesso scolastico Im Gut. Il sistema dei percorsi pedonali viene completato con semplici e modesti interventi e la fascia verde che conduce al cimitero di Sihlfeld si estende naturalmente in un sistema di percorsi che in un prossimo futuro consentirà in modo spontaneo il collegamento al cimitero da sud.

Nel contesto della generale valorizzazione del sistema dei percorsi pedonali e degli spazi di sosta e ricreazione, l’area degli orti delle famiglie ai confini del cimitero sarà interessata da una maggiore apertura e definizione. Il collegamento col cimitero sarà diretto e reso più chiaro. Si può così affermare che in questo modo il progetto di rinnovamento dell’area della cooperativa e la costruzione dei nuovi edifici residenziali diventa, con pochi e contenuti interventi, una opportunità per il rinnovo dell’assetto urbanistico del quartiere.

 

Committente Baugenossenschaft Im Gut; Zurigo 
Rappresentante del committente Kummer Baumanagement GmbH; Zurigo
Architettura Peter Märkli; Zurigo
Impresa generale Implenia Generalunternehmung AG; Dietlikon
Paesaggista Nipkow Landschaftsarchitektur; Zurigo
Ingegneria civile Dr. J. Grob & Partner AG; Winterthur
Ingegneria RVCS Basler & Hofmann AG; Zurigo
Fisica della costruzione Wichser Akustik & Bauphysik AG; Zurigo
Fotografia Walter Mair; Basilea
Date mandato di studio in due fasi 2007-2008, realizzazione 2009-2014

Verwandte Beiträge