Edi­fi­ci in bre­ve - La pas­se­rel­la Sots­as­sa, Po­s­chia­vo GR

Ci sono molte ragioni per costruire con il legno: ecologiche, costruttive, statiche e anche di tempo. Gli esempi che seguono mostrano però come il materiale abbia anche diverse potenzialità sotto il profilo creativo e concettuale.

Publikationsdatum
05-11-2018
Revision
08-11-2018

Il manufatto si inserisce nel contesto di un progetto di valorizzazione del borgo di Poschiavo. Realizzata interamente con legno locale, la struttura completa il circuito panoramico che dalla Plaza da Cumün si snoda lungo un sentiero caratterizzato da terrazzamenti e viste mozzafiato. Si tratta di un ponte coperto di legno, le cui travature reticolari sono composte da due correnti lamellari e un’anima di diagonali in abete massiccio, che risultano tese e compresse, disposte a trama al passo di 113 cm.

Queste assor­bono le sollecitazioni tangenziali date dall’inflessione dei correnti. I diversi componenti sono stati assemblati con piastre in acciaio realizzate ad hoc che ne permettono la ventilazione, assicurando longevità al manufatto. Il piano di calpestio in tavole di larice di 40 mm è posato accostato, a mezzo legno. L’assemblaggio è avvenuto interamente a valle; il ponte è poi stato elitrasportato e fissato alle pile in calcestruzzo gettate in opera.

 

Informazioni sul progetto

 

PARTECIPANTI AL PROGETTO
Committenza: Comune di Poschiavo
Architettura: Urbano Beti, Comune di Poschiavo
Statica civile e struttura in legno: Jon Andrea Könz, Zernez
Fornitore legname grezzo: Impresa forestale del Comune di Poschiavo
Fabbricazione struttura legno: ZACO, San Carlo

LEGNO E COSTRUZIONE
Legno: struttura in abete 4.5 m3, assito in larice 1.2 m3, 1.5 m3 di legno lamellare. Legname di provenienza locale.

EDIFICIO
Costruzione: lunghezza 18 m, larghezza 113 cm, altezza 226 cm. Peso complessivo 4 t
Prix Lignum 2018

DATE
Realizzazione: autunno 2017

Verwandte Beiträge