La­mie­re ros­se e gial­le

Due fabbricati residenziali a Locarno nel quartiere San Jorio, un'area della città caratterrizzata dall'assenza di traffico cittadino e da un paesaggio dominato dal delta della Maggia e dalle montagne del Verbano.

Data di pubblicazione
07-05-2014
Revision
15-10-2015

L’insediamento residenziale in via Nessi integra la qualità urbana del quartiere San Jorio, area privilegiata della città per l’assenza del traffico cittadino e il paesaggio dominato dal delta della Maggia e dalle montagne del Verbano.

Il progetto era iniziato con un solo edificio posto longitudinalmente in via G.G. Nessi, ma – dopo l’acquisizione della parcella adiacente – è stato inserito il secondo edificio articolato sulla perpendicolare, in modo da circoscrivere il parco nell’agglomerato. Le residenze si affacciano così sul prato alberato con le terrazze, continue facendo coincidere l’orientamento panoramico con la miglior insolazione a favore del recupero energetico passivo. Gli altri lati rivolti all’esterno sono traforati con aperture contenute chiudibili con schermature scorrevoli, così da preservare l’intimità delle residenze verso l’edificazione circostante.

Le diverse tipologie abitative offrono uno spazio unitario equipaggiato con un nucleo centrale di servizi igienici attorno a cui si struttura liberamente la zona collettiva e individuale. All’esterno, l’edificio è rivestito con un involucro unitario di pannelli metallici traforati, che risponde alle diverse relazioni con l’esterno – apertura, schermatura, chiusura, ventilazione –, conferendo all’edificio un aspetto mobile e dinamico.

Il colore dell’involucro stacca il volume abitativo dallo zoccolo in beton emergente dal suolo, sottolineando l’astrazione monolitica assunta nella sua pienezza con le ante chiuse. La superficie tridimensionale derivata dall’ondulazione della stiratura delle lamiere produce degli effetti di luminosità cangiante in dipendenza dell’insolazione facendo lievitare il prisma nei riflessi della luce radente. La colorazione micacea nelle sfumature complementari rosso - giallo dei due blocchi viene accesa dai raggi solari, con intensità differenziata nell’arco giornaliero e stagionale, alludendo all’escursione cromatica della fusione dei laminati dell’involucro metallico.

Committente: Immobiliare Mazzoleni Roberto SA; Muralto

Architettura: Moro & Moro; Locarno

Ingegneria civile: Geocasa SA; Muralto

Ingegneria elettrotecnica: Mondini SA Elettrigilà; Tegna

Ingegneria RSV: Gilardi Sandro; Giubiasco

Fisica della costruzione: Ifec SA; Rivera, EcoControl SA; Locarno

Fotografia: Zoe Moro; Verscio

Date: progetto e realizzazione 2008 – 2014