Co­ope­ra­ti­ve di abita­zio­ne - In­no­va­zio­ne e sos­teni­bi­li­tà

archi 2018 1

CHF 20.00
Print Date

Archi apre questa nuova fase della sua esistenza con un tema che riguarda l’ormai classica questione delle abitazioni. Dopo gli anni Ottanta che hanno visto i principali architetti ticinesi dedicarsi soprattutto a una feconda sperimentazione tipologica sulla casa unifamiliare, occorre attraversare l’ultimo ventennio del laboratorio Ticino per registrare alcuni tentativi di indagare le potenzialità insediative e funzionali dell’edificio plurifamiliare, due tipi che costituiscono un tema centrale nel dibattito europeo sull’edilizia popolare fra Otto e Novecento e che esprimono antitetiche concezioni dell’abitare, rinviando a differenti tradizioni culturali e disciplinari.

Articoli principali:

  • Cooperative di abitazione: dalla casa unifamiliare al «diritto alla città», Mercedes Daguerre
  • Il ruolo delle cooperative nell’offerta di alloggi a costi contenuti, Jennifer Duyne Barenstein, Daniela Sanjinés
  • Le cooperative di abitazione in Svizzera e la ricerca moderna dell’innovazione, Bruno Marchand, Lorraine Beaudoin
  • Edilizia di pubblica utilità: concorsi e non solo, Andreas Wirz e Ernst Hauri
  • Hunzikerareal: una periferia migliore? Jutta Glanzmann Gut
  • Hunzikerareal, Edificio I, Futurafrosch
  • Hunzikerareal, Edificio G, pool Architekten
  • Abitare a Greencity, EM2N
  • Abitare a Neudorfstrasse-Fluhweg, Esch Sintzel Architekten
  • Abitare a Chailly, TRIBU architecture
  • Cooperativa di abitazione, cosa è e come funziona, Monique Bosco-von Allmen