Luoghi e architetture del cinema

La relazione architettura/cinema ha suscitato negli ultimi decenni un interesse sempre crescente. Spesso la critica ha accennato all’analogia tra il modus operandi della progettazione architettonica e il procedimento che porta alla produzione di un film, entrambe sono pratiche che affrontano la progettualità dello spazio ed è nella loro natura prevedere: se la sceneggiatura è alla base del film, il disegno definisce l’edificio. Risulta pertanto evidente che l’architettura non rappresenta per il cinema semplicemente una location o un possibile soggetto, esse sono in sinergia anche nelle loro principali procedure.

In un alternarsi di interventi e proiezioni di cortometraggi, l’incontro affronterà la storia del Locarno Festival, quindi della sala cinematografica a cielo aperto che Livio Vacchini concepisce per la città nella quinta architettonica di Piazza Grande nel 1971; analizzerà il divenire del Festival culminante nella realizzazione del Palazzo del cinema, allargando lo sguardo anche alle modalità con cui il cinema ha registrato l’architettura del Canton Ticino; guiderà infine, grazie al contributo di Milano Design Film Festival (25-28 ottobre), in un viaggio tra fantasia e realtà all’interno dell’architettura moderna del Teatro Regio e della Casa di Carlo Mollino.

Informazioni e iscrizioni

 

Programma

– Saluti istituzionali Ordine Architetti Milano
Introduzione: Mercedes Daguerre, dott. arch. storica dell’architettura, direttrice Archi

– Le architetture per il Festival del film di Locarno (1946-2018)
Gabriele Neri, architetto e storico dell’architettura, docente presso AAM, redattore Archi e co-curatore

– Idilli artificiali. La rappresentazione del Ticino al cinema
Sara Groisman, storica dell’arte e giornalista, co-curatrice

– Le geometrie della luce: la palestra polivalente di Livio Vacchini
Proiezione del film documentario di Adriano Kestenholz, 2004, 28’
Commenti del regista Adriano Kestenholz, regista, sceneggiatore

– Teatro Mollino
Proiezione del cortometraggio di Felipe Sanguinetti, 2017, 8'
Commenti di Antonella Dedini e Silvia Robertazzi, Milano Design Film Festival

ARCHIVIO: Le edizioni dal 2013

Abbonarsi Archivio