ExPromo – Rivestimenti

Federica Botta architetto, redattrice Archi

Nel passato il rivestimento ha spesso assunto un ruolo prevalentemente funzionale, dettato da prestazioni e necessità tecniche ben precise. Oggi la vasta scelta di materiali e il continuo sviluppo tecnologico creano un’aspettativa estetica ed emozionale: si richiede allo spazio la capacità di stupire, richiamare alla mente vecchi ricordi, suscitare emozioni o ricreare atmosfere sensoriali di forte impatto. Il rivestimento, da protagonista, contribuisce a disegnare ed esprimere l’identità di un luogo e con esso muta e invecchia, come una vera propria pelle che lascia trasparire i segni del tempo che scorre. La scelta ponderata e consapevole di un rivestimento prevede oggi la presa di coscienza di tutte le caratteristiche e problematiche legate al luogo e al materiale scelto, sia individualmente che in relazione fra loro, e alle possibili sfaccettature d’impiego, talvolta anche estranee al tradizionale campo di applicazione. La conoscenza delle potenzialità, dei limiti, delle difficoltà realizzative o di posa di alcune finiture o rivestimenti aprono la strada a sempre nuove sperimentazioni, anche grazie al continuo sviluppo tecnologico.

 

Curiosità: dal 9 al 14 aprile 2019 Milano ospita il Salone del mobile. L’evento ospita la produzione di oltre 2’500 fra le più dinamiche e creative aziende del mercato mondiale.

L'autunno in casa

Effetto scenografico per Vertical Green di De Castelli che propone un pattern geometrico tridimensionale realizzato da foglie di vite americana sagomate in ottone e rame piegato, ossidato, spazzolato o con finitura verderame che evoca un caratteristico scenario autunnale. Il motivo ornamentale – 19,5 x 6 x h 20 cm – è personalizzabile a piacere in diverse composizioni e viene posato sulla parete tramite piccole staffe in acciaio laccato –  foro per fissaggio Ø 4,5 mm – sul quale vengono pre-assemblate le foglie. Adatto per interni ed esterni.

La forma del suono

La ditta tedesca Cabs Design esplora il potenziale del composito di fibre Nitona e sviluppa prodotti e soluzioni di design di alta qualità che stabiliscono nuovi standard nella progettazione acustica degli spazi.
Il materiale offre elevate proprietà di assorbimento acustico in un’ampia gamma di frequenze, grande stabilità dimensionale, peso ridotto e piacevole superficie tattile, è privo di sostanze nocive e riciclabile al 100%. L’ampia gamma di lavorazioni soddisfa e coniuga elevate esigenze estetiche, funzionali e di comfort. I pennelli acustici Outline – 60 x 180 x 1 cm – permettono la formazione di pareti intere con quattro diverse strutture lineari, ripetibili all’infinito in entrambe le direzioni. I moduli possono essere facilmente tagliati con un taglierino e montati senza attrezzi, utilizzando gli elementi di fissaggio autoadesivi posti sul retro. Sette colori di base e 24 di feltro offrono una ampia varietà di combinazioni. La nuova versione Outline + si è aggiudicata il materialPREIS 2018.
Oltre che sul sito di Cabs Design, trovate informazioni anche su proflight.ch.

Design, leggerezza e trasparenza

Grazie alla sua leggerezza, strutturalità e trasparenza Hexaben Large Plus è stato scelto per realizzare i tamponamenti verticali, le pavimentazioni e alcuni degli elementi d’arredo del percorso dedicato al design moderno e contemporaneo inaugurato lo scorso ottobre presso il Musée des Arts Décoratifs di Parigi.
Il pannello composito ultra-leggero – 1000 x 3015 x 19 mm, ideato per settori iper-tecnologici come quello aerospaziale – è formato da un’anima a nido d’ape d’alluminio con celle di grandi dimensioni – 25 mm – accoppiata a pelli di rivestimento in PETG trasparente incolore con finitura lucida o satinata. Grazie alla forte valenza estetica abbinata a leggerezza – 5,5 kg/m–, strutturalità e trasparenza, Hexaben Large Plus trova impiego in una vasta gamma di applicazioni nell’architettura di interni e nell’arredo – pareti, pavimenti, porte, complementi d’arredo e personalizzazioni speciali. È facile da tagliare ed è possibile rifinirlo con accessori standard come profili, telai, maniglie e cerniere.

C’è qualcosa nell’aria

La lastra in gesso massiccio Alba activ’air è il risultato di una tecnologia innovativa brevettata che depura ed elimina in maniera durevole le sostanze inquinanti dall’aria indoor.
Il principio attivo activ’air assorbe e accumula, in modo duraturo e senza alterare la qualità delle lastre, gli agenti inquinanti volatili e li trasforma in composti inerti. Il risultato è la riduzione del tasso di formaldeide nell’aria fino all’80 % che favorisce un clima salubre e un ottimo comfort ambientale. Le lastre in gesso massiccio Alba – 25 - 100 kg/m2 – sono prodotte in Svizzera con materia prima locale. Questo materiale naturale, dal pH neutro, è in grado di assorbire umidità dall’aria nonché, all’occorrenza, di rilasciarla di nuovo in atmosfera regolando l’umidità nel locale. Sono disponibili come lastre per pareti – 666 x 500 mm sp. 80 o 100 mm, dotate di profilo in sughero pressato per raccordi a parete, a pavimento e a controsoffitto – o per posa su telai – 1000 x 500 mm, sp. 25 o 40 con strisce autoadesive in sughero o di tenuta in PE – e sono possibili sistemi variabili. Le lastre inoltre soddisfano le normative di protezione antincendio fino a EI 120 e una protezione dal rumore Rw fino a 78 (-2/-6) dB.

Rivestimenti in resina a km 0

Dal 2004 Resinart è attiva in Ticino come ditta specializzata nell’applicazione di rivestimenti in resine decorative personalizzabili, resine cementizie ecocompatibili e  microcementi.
La superficie continua, esente da fughe, ha uno spessore medio di 3 mm, adatto per pareti e pavimenti. Il materiale è applicabile direttamente su diversi tipi di sottofondi/rivestimenti quali piastrelle, marmi, betoncini con serpentine, pavimenti in legno e PVC-linoleum, in versione di resina cementizia  e autolivellante  a base di resina epossidica rigida o morbida. Tutti i rivestimenti sono idrorepellenti e applicabili a cabine docce, bagni, scale e oggetti come mobili, armadi, lavandini e piani cucina. A disposizione una vasta gamma di finiture – lucide, opache, satinate, effetti spatolati, nuvolati, polveri metalliche, granuli di marmo e inclusioni di elementi. Il continuo sviluppo dei materiali e delle tecniche permette inoltre di sviluppare nuovi campi d’applicazione: facciate rivestite in microbeton, resina termo reagente, inserimenti di fibra ottica a pavimento ecc.

Tecnologia al servizio dell’emozionalità

Styl’editions è un’azienda che produce – senza quantitativi minimi e su disegno interno o di professionisti esterni – grafiche e applicazioni esclusive su lastre ceramiche di grande formato.
Una realtà del rivestimento in ceramica – lastre max 1000 x 3000 x 6 mm – che si orienta verso le richieste specifiche di architetti, designer e progettisti con necessità di personalizzazioni complete. Adatti per interni ed esterni, per pareti, pavimenti e complementi d’arredo, i prodotti seguono la direzione creativa di Gumdesign che propone un catalogo in continuo sviluppo, basato su ricerca e sensibilità per la materia prima, il colore e il segno grafico. Le ultime tre collezioni lavorano sul rapporto grafico-materico dato dalla lavorazione delle superfici, in continuo mutamento sotto luce naturale. Tratto Uno – dedicata al segno lineare e al gioco di volumi che si relazionano sotto la luce –, Sole e Luna – dove la stampa digitale associata all’applicazione di vernici metalliche e un passaggio nel forno di cottura determinano una superficie materica che gioca al confine fra interno ed esterno – e Tessile – una sperimentazione materica in cui si adotta la tecnologia della sabbiatura per ottenere geometrie e rilievi decorativi di altissima precisione.

Il sistema in Aerogel per cappotti

Dalla sinergia di Ama Composites e Edilteco Group nasce Aeropan Fast, pannello termoisolante prefinito per isolamenti termici, a parete o a soffitto, di edifici che necessitano un grado di coibentazione elevato in dimensioni ridotte. 
Il pannello è composto da un isolante nanotecnologico in Aerogel – λDa 10°C= 0,015 W/mK – accoppiato a una membrana traspirante e idrorepellente in polipropilene armato, combinati a una rasatura superficiale con rete in fibra di vetro annegata. Il pannello – 1400 x 720 mm e spessore nominale di 10, 20, 30, 40 mm con resistenza termica Rd rispettivamente = 0.67, 1.34, 2.01 e 2.68 m2K/W – è dotato di sormonti e predisposizioni per tasselli di fissaggio. La finitura preapplicata facilita una posa rapida e sicura anche in condizioni meteorologiche avverse e protegge i pannelli durante il cantiere. Aeropan Fast è indicato per l’isolamento esterno e interno di riqualificazioni energetiche, in quanto permette l’eliminazione dei ponti termici e la protezione dagli agenti atmosferici, ed è ideale per ristrutturazioni, recuperi edilizi e in edifici storici sottoposti a vincoli architettonici con necessità di un elevato comfort abitativo.

Giardino verticale modulare su misura

Il sistema Vp modulo permette di realizzare superfici verdi verticali in interno ed esterno.
La struttura in profilato di alluminio estruso si compone di una serie di montanti verticali – sp. 60 mm, posizionati con un’intercapedine di ventilazione dal muro di fissaggio attraverso staffe di ancoraggio regolabili da 26 a 65 mm –, ai quali sono fissati, tramite sostegni privi di foratura, i moduli in EPP – 60 x 17,5 x 19 cm, peso con terra bagnata circa 60 kg/m2. Questo sistema permette la massima flessibilità e libertà nell’istallazione e nella scelta della quantità, posizione e tipologia di essenza e garantisce una lunga durata nel tempo. La manutenzione si limita alla pulizia e sfalcio del giardino – ogni 2 mesi – in quanto un impianto domotizzato di fertirrigazione invisibile dall’esterno, attraverso una microirrigazione dall’alto provvede all’apporto nutritivo, al benessere e alla crescita naturale del verde. Grazie a una riserva idrica contenuta in ciascuna vaschetta – 0.7 l – le necessità idriche del sistema si limitano a un ciclo da 7 minuti alla settimana, riducendo drasticamente i costi di mantenimento del verde. A fine ciclo di vita tutte le componenti del sistema possono essere riciclate.

Articoli affini

ARCHIVIO: Le edizioni dal 2013

Abbonarsi Archivio