Conferenza – «Rino Tami»

Si definiva un «bravo artigiano ticinese» che realizza opere di «orgogliosa modestia». La terza conferenza pubblica del ciclo “Incontri con gli studenti” del Corso di laurea in Architettura SUPSI è dedicata a Rino Tami (1908-1994), pioniere dell'architettura moderna della Svizzera italiana, che con i suoi progetti ha segnato il volto del cantone su molteplici scale: da edifici come la Biblioteca cantonale di Lugano, terminata nel 1941, che lo fece conoscere anche oltreconfine, e la Radio della Svizzera italiana, realizzata con Camenzind e Jäggli e inaugurata nel 1962 (per Tita Carloni «sicuramente uno tra i più importanti [edifici] dell’architettura organica in Svizzera»), alla cura, in qualità di consulente estetico, di tutte le opere autostradali in Ticino, perseguita con coerenza e rispetto per il territorio a partire dagli anni Sessanta.

Parlerà della sua opera la storica dell'architettura Roberta Martinis, docente ricercatrice del Dipartimento ambiente costruzioni e design della SUPSI.

 

Maggiori informazioni qui.

ARCHIVIO: Le edizioni dal 2013

Abbonarsi Archivio