Certificate of Advanced Studies SUPSI per Tecnici comunali

Hamos Meneghelli Coordinatore formazione continua Dipartimento ambiente costruzioni e design SUPSI

Linda Valenti Tecnico comunale presso il Comune di Morcote

Il concetto di formazione sull’arco di tutta la carriera è ormai diffuso in tutte le culture professionali e sempre più lo sarà, considerata la rapida evoluzione a cui assistiamo nelle odierne e complesse realtà lavorative. Un’evoluzione con cui si devono confrontare anche le amministrazioni pubbliche. Per sopperire a una mancanza di formazione relativa all’attività degli Uffici tecnici comunali, nel 2001 l’Istituto Scienze della Terra della SUPSI ha organizzato il Certificate of Advanced Studies (CAS) che, giunto alla sua dodicesima edizione, ha formato fino ad ora oltre 350 partecipanti. 

Il ruolo del tecnico comunale si è trasformato negli anni, passando da incaricato per le domande di costruzione a «consulente del Municipio» per tutti gli argomenti inerenti la gestione del territorio. Oltre all’edilizia privata, si deve confrontare con l’applicazione delle leggi ambientali, la pianificazione del territorio e le procedure relative alle commesse pubbliche, ciò che presuppone, in aggiunta a competenze molto specifiche, la conoscenza di procedure fondamentali nella gestione tecnico-amministrativa dei Comuni. Indirizzato a ingegneri, architetti, tecnici e amministratori, il corso affronta i temi specifici della professione, completando le nozioni teoriche con esercitazioni pratiche legate all’attività concreta dei tecnici comunali.

Nei 9 moduli che lo compongono, per un impegno di 180 ore complessive, sono approfonditi gli aspetti tecnici e giuridici legati all’organizzazione amministrativa, alla legge edilizia, alla pianificazione del territorio, alle leggi ambientali, alla polizia del fuoco, ai contributi di miglioria, alla legge sulle strade, alla legge espropriazione, alla gestione dell’acquedotto, allo smaltimento delle acque, alla legge sulle commesse pubbliche e all’accompagnamento di progetti pubblici.

Al fine di assicurare l’evoluzione della professione, il corso, diretto dall’architetto Massimo Bignasca, è costantemente adeguato ai nuovi compiti demandati ai Comuni. Tra i relatori vi sono funzionari dell’Amministrazione cantonale, in particolare del Dipartimento del territorio, e professionisti quali ingegneri, architetti e avvocati che lavorano nell’ambito delle opere pubbliche e sono specializzati nel tema del diritto pubblico. 

Al termine del CAS è possibile partecipare agli esami per l’ottenimento del Diploma di tecnico comunale: un titolo considerato dai Comuni come un elemento determinante per l’assunzione del proprio personale.

Annualmente sono inoltre organizzati dei corsi di postformazione su nuovi temi, per garantire l’aggiornamento continuo di questa preziosa figura professionale attiva all’interno dell’Amministrazione pubblica. 

(HM)

 

Lavoro a Morcote come tecnico comunale da due anni. Nel contesto di un «piccolo» Comune, chi riveste questo ruolo deve essere un po’ architetto, un po’ ingegnere, un po’ giurista, un po’ artigiano e anche un po’ psicologo. Si tratta di una professione molto articolata che spazia dall’edilizia privata a quella pubblica, occupandosi di canalizzazioni, acqua potabile, manifestazioni, commesse pubbliche ecc. Nel disbrigo di questi compiti, molto variegati, il tecnico comunale può fortunatamente avvalersi di consulenze esterne o dell’aiuto dei colleghi; resta comunque il fatto che, per svolgere bene questa professione, si è chiamati ad essere un po’ «tuttologi». 

Non nascondo di essere approdata al corso per tecnici comunali SUPSI per obblighi contrattuali: non avrei infatti mai pensato di rimettermi a studiare, ma devo ammettere che, nonostante le formazioni «classiche» in architettura o in ingegneria civile siano delle utili basi di partenza, soltanto un corso specifico può insegnare questo mestiere. 

La frequenza del CAS è senz’altro impegnativa, ma ogni modulo rappresenta un arricchimento e permette di affinare le conoscenze di base acquisendo maggiore sicurezza nelle procedure. Sapere come agire in ogni situazione è impossibile, ma le dispense del corso sono, insieme ai miei appunti, un aiuto fondamentale nel caso in cui, ad esempio, debba richiamare una legge o delle procedure particolari. In alternativa – laddove le leggi, i regolamenti, le ordinanze, le normative, la giurisprudenza, non forniscono risposte esaustive – è sempre possibile far riferimento alla ricca rete di conoscenze (colleghi e insegnanti) acquisita nelle lunghe serate di studio per ottenere confronti, scambi di esperienze e consigli. 

Il progresso tecnico e i cambiamenti delle basi giuridiche fanno sì che questa professione sia in continua evoluzione. Per rimanere «sul pezzo» è quindi necessario continuare ad aggiornarsi e a documentarsi: ecco perché i corsi di formazione continua come questo rappresentano uno strumento davvero prezioso.

(LV)

Advanced Studies SUPSI: I prossimi corsi in programma di interesse per i manager attivi nel settore delle costruzioni

CAS Big Data Analytics e Machine Learning

Inizio del corso: 11 marzo 2019 
Termine d’iscrizione: 22 febbraio 2019 

I dati sono sempre più un patrimonio fondamentale per le organizzazioni e rappresentano sia una sfida che un’opportunità: alla complessità della gestione di volumi di dati sempre più grandi si affianca la possibilità di utilizzarli per prendere decisioni che possano costituire un vantaggio competitivo per l’organizzazione o aprire nuove opportunità di business.

CAS Project Management 

Inizio del corso: 6 maggio 2019
Termine d’iscrizione: 12 aprile 2019

Il corso fornisce una serie di tecniche e di strumenti necessari a un efficace ed efficiente Project Management, permettendo di raggiungere gli obiettivi di progetto e rispettare i vincoli determinati dal contesto in cui si opera, solitamente in termini di costo e di disponibilità delle risorse necessarie, così come di termini di consegna e qualità dei risultati.    

CAS Business Analysis

Inizio del corso: 7 maggio 2019
Termine d’iscrizione: 12 aprile 2019 

La disciplina del Business Analysis permette alle organizzazioni di ottenere miglioramenti dei processi, cambiamenti organizzativi e pianificazione strategica, al fine di accrescere la competitività nel panorama nazionale e internazionale identificando con maggior precisione le esigenze di business e le soluzioni ai problemi. 

CAS Business Analysis for Executive

Inizio del corso: 6 giugno 2019
Termine d’iscrizione: 26 aprile 2019 

Il corso forma professionisti specializzati nell’individuazione e risoluzione di problemi specifici, capaci di gestire progetti dalla definizione dei requisiti alle fasi di pianificazione, realizzazione e controllo. Ciò comporta l’analisi della struttura aziendale, l’identificazione degli stakeholders, la pianificazione dei processi d’innovazione e i nuovi modelli di business. 

Maggiori informazioni qui

Articoli affini

ARCHIVIO: Le edizioni dal 2013

Abbonarsi Archivio